rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Il caso

Prima Pasqua senza Luna Park: lo sfogo di Gaddi che cita Fellini

"Danneggiata una categoria che per qualche settimana non dava fastidio a nessuno"

Uno sfogo in pieno stile Gaddi. L'occasione è quella ghiotta dell'addio allo storico Luna Park di Muggiò. Già lo scorso anno era stato annunciato dalla giunta Rapinese il suo ridimensionamento che aveva portato a diverse prese di posizione e iniziative, ricordiamo ad esempio il sondaggio di Svolta Civica. Ma soprattutto aveva portato i giostrai a ricorrere, con esito negativo, al Tar. Andato deserto anche il bando in riduzione, il consigliere regionale di Forza Italia ha quindi dato una pennellata di colore alla vicenda.

"È una regola generale e sempre vera. I vigliacchi - scrive Gaddi su Facebook - si sfogano con i più piccoli, perché devono inchinarsi davanti ai più grandi. La decisione del Comune di Como di cancellare il Luna Park presente da 100 anni per Pasqua in città è vile e senza alcuna motivazione reale, se non quella di danneggiare una categoria che per qualche settimana non dava fastidio a nessuno. È inutile perdere tempo a ricordare atmosfere anche un po’ nostalgiche e fanè che uniscono Luna Park, circhi e spettacoli viaggianti, colpiti a morte dalla freddezza livida di social e nuove mode". 

"Basterebbe evocare 8 e 1/2 di Fellini - aggiunge Gaddi - per chiudere il discorso e convincersi della necessità culturale della loro tutela, ma la torva ignoranza dilagante non sarebbe in grado né di coglierne il riferimento, né di capirne il sentimento. L’ultima lettera degli operatori del Luna Park rivolta al Comune di Como è velata di semplicità accorata e anche ingenua, che solo per questo andrebbe onorata all’istante. Ma, appunto, parliamo di onore. Termine del tutto sconosciuto a chi usa un piccolo potere per prendersela con i più piccoli". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima Pasqua senza Luna Park: lo sfogo di Gaddi che cita Fellini

QuiComo è in caricamento