rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Centro storico Piazza Medaglie d'Oro Comasche, 1

Anziani e con problemi di cuore, vorrebbero dormire ma il cinema all'aperto è assordante: "E il Comune ci ignora"

La loro finestra dà sulla corte del Museo Garibaldi dove tre sere a settimana vengono proiettati film ad alto volume

Sono disperati, ma allo stesso tempo promettono battaglia contro il Comune di Como, colpevole, secondo loro, di avere permesso il cinema all'interno della corte del Museo Garibaldi (Piazza Medaglie d'Oro) tre sere alla settimana. Il problema, per Flavia Crema e Michael Karadole, è che la finestra di casa loro si affaccia proprio su quel cortile, a pochissimi metri in linea d'aria dalle casse acustiche.

Impossibile per loro chiudere occhio fin quando le proiezioni non sono terminate (generalmente intorno alle 23.30). Un disagio aggravato dallo stato di salute di Karadole, affetto da una cardiopatia. "Abbiamo chiesto di incontrare l'assessore Livia Cioffi ma nessuno ci ha dato retta - dicono i due anziani coniugi - ma non ci arrendiamo, andremo fino in fondo e chiederemo anche i danni biologici per quello che stiamo subendo. Del resto sarebbe bastato spostare il cinema estivo nel cortile del Museo Giovio, a pochi metri di distanza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani e con problemi di cuore, vorrebbero dormire ma il cinema all'aperto è assordante: "E il Comune ci ignora"

QuiComo è in caricamento