Cronaca

Tragedia in cantiere: è morto un operaio di Cantù di 62 anni

Cosa è successo

Non c'è stato nulla da fare per l'operaio di 62 anni residente a Cantù che stava lavorando in un cantiere in Brianza, a Macherio. Intorno alle 15.30 di oggi 25 maggio è caduto da un'impalcatura battendo violentemente la testa sull'asfalto. Le sue condizioni sono parse subito critiche.

Il 62enne - secondo quanto al momento ricostruito - stava lavorando all'interno di un cantiere di ristrutturazione di una abitazione e in quel momento era occupato in alcuni interventi a ridosso di una piscina su cui erano stati installati alcuni pannelli sulla recinzione a una altezza di circa due metri. Forse per un malore o dopo aver perso l'equilibrio il 62enne è caduto all'indietro, sbattendo la testa. Una caduta di un paio di metri che però non gli ha lasciato scampo: purtroppo per l'uomo non c'è stato nulla da fare. A notarlo riverso al suolo i suoi colleghi.

Sul posto i volontari della croce bianca, l'auto medica, i vigili del fuoco, gli agenti della Locale di Macherio e i carabinieri. I soccorsi sono arrivati in codice rosso ma l'uomo è morto ancora prima di arrivare all'ospedale di Desio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in cantiere: è morto un operaio di Cantù di 62 anni
QuiComo è in caricamento