rotate-mobile
Cronaca

È uscito dal coma il giovane tifoso del Como che ha avuto un malore al Sinigaglia

Resta in prognosi riservata

Un malore tra gli spalti durante la partita di ieri al Sinigaglia tra Como e Frosinone. Minuti di tensione e preoccupazione per il 23enne di Cantù che è stato rianimato sul posto e portato in codice rosso all'ospedale Sant'Anna dove resta ancora in prognosi riservata ma è uscito dal coma e le sue condizioni sarebbero in miglioramento. 

Era il 20esimo minuto del secondo tempo quando il giovane si è accasciato in terra e chi lo aveva visto crollare non ci ha pensato un momento a scavalcare la barriera e a entrare nel campo per chiedere aiuto. Così la partita è stata interrotta e il ragazzo è stato soccorso in primis dallo stesso personale sanitario presente al Sinigaglia come presidio di routine durante le partite. Ed è proprio con le manovre salva vita, cominciate a bordo campo e continuate sull'ambulanza che probabilmente è stata salvata la vita del 23enne. 

Sempre allo statio di Como, pochi minuti prima un 43enne era caduto dagli spalti riportando un trauma facciale. La partita è ripresa dopo 20 minuti e c'è stata grande solidarietà da parte dei tifosi del Frosinone che anche dopo aver saputo che il giovane canturino era stato portato in ospedale in rianimazione hanno continuato a domandare di lui, fino a quando hanno saputo che è uscito dal coma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È uscito dal coma il giovane tifoso del Como che ha avuto un malore al Sinigaglia

QuiComo è in caricamento