rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Alserio

Alserio, la figlia 18enne riesce a scappare dalla guerra in Ucraina: i vicini mettono sul balcone la bandiera russa

Il Sindaco non potrà farla rimuovere

Alessia Viter, una ragazza di appena 18 anni residente a Alserio, era andata con sua madre Iryna a trovare la nonna in Ucraina a Dnipro. Mentre la mamma era tornata in Italia prima per riprendere il suo lavoro (è titolare di una lavanderia) la figlia aveva deciso di passare qualche giorno ancora in Ucraina e proprio in quel lasso di tempo è scoppiata la guerra. Nonna e nipote a quel punto avevano lasciato Dnipro per raggiungere una casa in periferia e per alcuni giorni non sono state reperibili. Iryna, non riuscendo a sentirle, si era rivolta a molti giornali per far parlare della vicenda e cercare aiuto per ritrovare la figlia e la madre. Il disperato appello, lanciato dalle pagine de La Provincia di Como, era stato raccolto da Monica Perosino, inviata di guerra per La Stampa che ha rintracciato la giovane riuscendo a parlare con uno zio durante una tregua dai bombardamenti. Un iter lungo sia per trovarle che per farle arrivare in Italia: Alessia e la nonna sono riuscite a raggiungere Alserio solo pochi giorni fa.

La bandiera russa alla finestra 

Proprio durante una passeggiata con un'amica per le strade del piccolo paese Comasco, la 18enne, come riporta il Corriere della Sera, ha notato che appesa ad una finestra c'era una bandiera della Russia. Ha chiamato la madre che ha verificato che il vessillo era proprio vicino alla loro casa. Iryna ha detto che la figlia era chiaramente "sconvolta" ma non sembra che il gesto sia stato rivolto alla famiglia Viter, ma piuttosto una "presa di posizione personale". Il sindaco ha definito "inopportuna" la scelta del cittadino che ha esposto sul balcone la bandiera russa, soprattutto considerando la presenza in paese della giovane riuscita a scampare alla guerra. Tuttavia, anche se si è impegnato a verificare la situazione, ha detto che sarà difficile imporre di togliere il vessillo, cosa che dovrebbe essere "una questione di buonsenso e rispetto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alserio, la figlia 18enne riesce a scappare dalla guerra in Ucraina: i vicini mettono sul balcone la bandiera russa

QuiComo è in caricamento