Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Estradato in Svizzera l’uomo arrestato a Como per l’accoltellamento di Lugano

L'arresto il 16 novembre 2017 per la sanguinosa rissa del 21 ottobre al Quartiere Maghetti

Repertorio

E' stato estradato in Svizzera e consegnato alle autorità ticinesi il 45enne cubano, residente in provincia di Como, arrestato il 16 novembre 2017 a Como in relazione alla rissa con accoltellamento avvenuta il 21 ottobre 2017 all'esterno del Quartiere Maghetti di Lugano. 

A seguito del suo arresto nel Mendrisiotto erano state arrestate altre tre persone sospettate di avere partecipato alla rissa. Si tratta di un cittadino svizzero di 22 anni, di un cittadino boliviano di 23 anni e di un cittadino cubano di 25 anni, tutti domiciliati nella regione.
L'estradizione, informano il Ministero pubblico elvetico e la polizia cantonale, è avvenuta lunedì 6 agosto 2017. L'uomo, come detto, era stato arrestato nel novembre scorso in base a un mandato di arresto internazionale del Ministero pubblico, spiccato a seguito degli accertamenti d'inchiesta degli inquirenti della Polizia cantonale. L'inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico Antonio Perugini. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estradato in Svizzera l’uomo arrestato a Como per l’accoltellamento di Lugano

QuiComo è in caricamento