rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità Erba

La strage di Erba diventa una serie tv scritta dagli stessi autori di Gomorra

Avrà una grande produzione alle spalle

Sulla scia di un periodo dove il true crime e le vicende di cronaca nera sono entrate prepotentemente nelle case di molti italiani appassionati del genere, anche la strage di Erba diventerà una serie tv. Prodotta da Cattleya e scritta da Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli, nomi dietro i grandi successi di Gomorra, ZeroZeroZero e Django. 

Questo terribile episodio di cronaca nera, secondo Riccardo Tozzi, fondatore di Cattleya, contiene tutti gli elementi che permettono "di gettare una luce sugli aspetti più profondi e contraddittori della nostra società".

"Un condominio come mille altri, la convivenza a volte difficile tra famiglie diverse, una giovane donna italiana sposata con un giovane uomo tunisino, la madre di lei, i vicini del piano superiore, un bambino di soli due anni. Una sera la casa piomba nell'oscurità e vengono uccise 4 persone. Che cosa è successo? Chi abitava in quel condominio? Quali tensioni si erano accumulate? La strage di Erba è l'incubo di chiunque abiti in un condominio, la società moderna ha perso in gran parte l'aspetto comunitario - aggiungono glu autori Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli -Siamo tutti più soli. Forse i nostri vicini neppure li salutiamo. Ma nelle nostre case e nelle loro, cosa accade?" Sul progetto, che è attualmente in fase di scrittura, Cattleya è in trattativa con un committente. 

La strage di Erba 

Era l'11 dicembre del 2006 quando a Erba venne commessa la strage e da allora il nome della città in provincia di Como, nonostante i molti anni passati è rimasta indelebilmente legata a questo fatto di cronaca nera. Una storia che tutti conosciamo bene, un delitto orrendo dove hanno perso la vita  Raffaella Castagna, il figlio Youssef Marzouk, la madre Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini. Il marito di quest'ultima, Mario Frigerio, colpito con un fendente alla gola e creduto morto dagli assalitori, riuscì a salvarsi grazie a una malformazione congenita che impedì al coltello di recidere la carotide. Olindo Romano e Rosa Bazzi, ritenuti i responsabili della strage, vennero fermati l'8 gennaio 2007 e arrestati dopo meno di 24 ore e un estenuante interrogatorio. Furono condannati in via definitiva il 2 maggio 2011.

Olindo è tornato recentemente a parlare dal carcere di Opera, dove sta scontando la sua pena, dopo 16 anni dall'arresto. Anche se inizialmente avevano confessato, Bazzi e Romano da anni si dichiarano innocenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La strage di Erba diventa una serie tv scritta dagli stessi autori di Gomorra

QuiComo è in caricamento