Attualità

Sanità in Lombardia: un piano di investimenti per 7 miliardi fino al 2028

Si corre ai ripari dopo aver depauperato la medicina del territorio. Ma per quest'anno ci sono solo 150 milioni

Letizia Moratti

Una cosa va detta. E la sa bene chiunque sia occupi di questioni sanitarie in Lombardia. Se il covid avesse avuto nella medicina del territorio un'argine e non un alleato, forse le cose sarebbero andate diversamente. Ma dopo decenni in cui sono state tolte risorsi enormi, dopo deceni in cui la medicina del territorio è stata depredata di risorse, medici e strutture, ora, inevitabilmente, si deve correre ai ripari.

Tanto che, ieri in Giunta Regionale, dopo aver affrontato l'emergenza vaccinale, altra nota dolente dove i disservizi sono ormai all'ordine dl giorno, sono state presentate importanti novità in materia sanitaria che prevedono investimenti per un totale di 4 miliardi di euro tra il 2021 e il 2028. 

Il piano di investimenti in sanità è stato illustarto dalla vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti: "Quattro miliardi che saranno destinati all'assistenza territoriale, alla transizione ambientale e alle nuove tecnologie di diagnosi e cura. Di questi - ha spiegato Moratti - 700 milioni saranno utilizzati per realizzare un centro di accesso ai servizi sanitari per ogni distretto e 80 milioni serviranno alle infrastrutture per la sanità condivisa, la telemedicina e il teleconsulto".

Riguardo agli investimenti in sanità, previsti tra il 2021 e il 2028 l'assessore al Welfare ha spiegato che anticipano un punto che sarà elaborato nella riforma della legge 23 .Nell'immediato, per il 2021, ci sono risorse per 150 milioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità in Lombardia: un piano di investimenti per 7 miliardi fino al 2028

QuiComo è in caricamento