Domenica, 20 Giugno 2021
Attualità Via Al Bassone

Detenute sul palco: quando la lotta contro la violenza sulle donne passa anche dal carcere

Al Bassone il docufilm "Salviamo la faccia" e il monologo dal vivo "Fiammetta, la vita perfetta"

Detenute del carcere Bassone

In occasione della celebrazioni per la giornata internazionale sulla violenza contro le donne fissata per il 25 novembre il 21 novembre 2018 ore 15 presso la sala polivalente della casa circondariale di Como è stato proiettato il docufilm realizzato dalle detenute della casa circondariale di Roma Rebibbia “Salviamo la faccia” regia di Giulia Merenda con a seguire ’ il monologo "Fiammetta e la vita perfetta" scritto e diretto Carla Cazzaniga, con la collaborazione registica di Marta Elmi, interpretato dalle detenute della casa circondariale di Como. Monologo ispirato ad una storia vera.

L'evento ha visto il patrocinio del centro antiviolenza di Como “telefono Donna”, dell’associazione donne giuriste ed il comitato pari opportunità dell’ordine degli avvocati di Como.

Il tutto si è svolto alla presenza di quasi la totalità della sezione femminile e di un gruppo di detenuti che frequentano la cooperativa Homo Faber  che ha collaborato alla realizzazione del manifesto.

E' intervenuto il comandante della Casa Circondariale di Como Cristina Maria Cobetto Ghiggia la quale ha illustrato il percorso che ha portato alla realizzazione del progetto che ha visto la collaborazione del territorio comasco con l'ingresso all'interno del carcere del centro anti-violenza di Como “Telefono donna” con l'apertura di uno sportello di ascolto dedicato.

E' intervenuta anche la presidente del tribunale Annna Introini e la regista del docufilm Giulia Merenda,  le registe del monologo Carla Cazzaniga e gli avvocati Laura Tettamanti e Arianna liberatore avvocate del centro antiviolenza di Como.

Nonostante il pochissimo tempo a disposizione le attrici sono riuscite a rappresentare con il monologo l’importanza di cogliere tutti i segnali della violenza e si sottolineato che con l’aiuto si riesce ad uscire dalla spirale della violenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenute sul palco: quando la lotta contro la violenza sulle donne passa anche dal carcere

QuiComo è in caricamento