rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cantù Cantù

La letterina delle sorelline Giorgia e Gaia a Babbo Natale vola per 160 km: da Cantù i palloncini atterrano a Torino

Il signore che ha ritrovato la letterina spera di rintracciare le due bambine

I desideri della piccola Giorgia e della sua sorellina Gaia hanno letteralmente volato per 160 chilometri, da Cantù a Torino. Una piccola magia di Natale raccontata dai colleghi di TorinoToday
Spinta in volo da due meravigliosi palloncini rossi e verdi la letterina, sebbene non sia giunta fino al Polo Nord, è riuscita ad attraversare mezzo Nord Italia fino ad atterrare sulla collina torinese, in strada San Felice nei girdini del Castello di Pino Torinese, dove è stata raccolta oggi, 21 dicembre, dal signor Renato.
Nella letterina Giorgio spiega a Babbo Natale di essere durante l'anno "monella ma anche brava”. Spera, quindi, di poter ricevere i doni richiesti per lei e la sorellina Gaia: dai pastelli di cera, ai lego fattoria, alla frutta di plastica, ai vestiti e al camper della Barbie, non mancano tra le richieste alcuni dei classici giochi di Natale.


Segno che i bambini continuano a sentire l’atmosfera natalizia, che grazie a questo ritrovamento ha sentito ancora di più anche il signor Renato che ora spera di rintracciare le due bambine di cui ha trovato la lettera. A cui non svelerà che la lettera è arrivata a lui e non al vero Babbo Natale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La letterina delle sorelline Giorgia e Gaia a Babbo Natale vola per 160 km: da Cantù i palloncini atterrano a Torino

QuiComo è in caricamento