Politica Via Alessandro Volta

Lambrugo: il paese è un'altra volta senza sindaco

Subentra Elisa Marini, vicesindaco, fino alle prossime elezioni

Andrea Sala

Era stato eletto come sindaco di Lambrugo il 22 settembre 2020, Andrea Sala. E aveva sconfitto, con pochissimi voti di distacco, l'altro candidato, Giuseppe Costanzo, ovvero colui che, prima di essere sfiduciato nel 2019 da ben 7 consiglieri (4 di maggioranza e 3 di opposizione), era il sindaco della città. Sala, candidato con il gruppo Vai LambruGo, aveva dunque vinto le elezioni e sembrava aprirsi un capitolo nuovo e stabile per la città, dopo il commissario tecnico e la sfiducia a Costanzo. Ma dal passato, è arrivata una condanna di terzo grado che impedisce, per legge, a Sala di portare avanti il mandato. Spiega lui stesso in una nota ai consiglieri con una comunicazione la vicenda.

La lettera ai consiglieri di Sala a Lambrugo

Ai Sigg.ri Consiglieri Comunali

La presente per informarVi che, a seguito di una sentenza definitiva legata ad una mia passata carica di Amministratore di una società, purtroppo fallita dopo essere stata ceduta a terzi, sono decaduto dalla carica di Sindaco di Lambrugo.

È opportuno precisare che il procedimento che ha portato a questa spiacevole situazione era in corso sin dal 2012 e aveva già subìto sentenze negative in primo e secondo grado, di cui l’ultima impugnata dinanzi alla Suprema Corte di Cassazione.

La situazione non prevedeva la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici, pertanto mai avrei potuto presupporre che in Cassazione la pena sarebbe stata inasprita, con conseguente incompatibilità con la carica di Sindaco. Al contrario, infatti, non avrei mai deciso di intraprendere il percorso politico che ci ha visti impegnati nell’ultimo anno.

Inoltre, visto che la condanna definitiva prevede la sospensione della pena, ho interpellato il mio legale, per capire quali ripercussioni avrebbe avuto sul mio ruolo di Sindaco e, appurato che ne comporta la decadenza, ho convocato in serata una riunione urgente con il Gruppo di Maggioranza per comunicare i fatti sopra esposti e prospettare loro le due alternative che si presentavano: dimettermi, consegnando il paese ad un Commissario Straordinario Prefettizio; attendere la comunicazione ufficiale di decadenza, lasciando sino alle prossime elezioni l’Amministrazione del paese a chi si è impegnato con me in questo mandato elettorale, che, purtroppo, ha avuto breve durata.

La scelta unanime è stata per la prosecuzione dell’ordinaria amministrazione.

Per trasparenza e correttezza nei confronti di tutto il Consiglio Comunale e dei Cittadini lambrughesi, ho ritenuto opportuno anticipare la notizia con una comunicazione ufficiale, in attesa della notificazione prefettizia.

In chiusura, pur rispettando le Istituzioni e la Legge, dichiaro a gran voce che i fatti che mi hanno coinvolto indirettamente in quanto commessi da terzi, non avrebbero mai dovuto portare ad una mia condanna e che il mio impegno per Lambrugo proseguirà sotto altre forme, con la stessa passione che mi ha contraddistinto in questi mesi.

Il futuro di Lambrugo

Insomma Lambrugo, il paesino di 2510 abitanti in provincia di Como, non riesce ad avere un pò di stabilità, almeno per quanto riguarda la posizione del primo cittadino. Pro tempore, in sostituzione di Sala, ci sarà il vicesindaco Elisa Marini, fino alle prossime elezioni. La data del giorno che vedrà la città di Lambrugo andare di nuovo alle urne, sarà stabilita nelle prossime settimane. Il gruppo di maggioranza, in appoggio a Sala ha scritto su facebook: "Continueremo con un impegno ancora maggiore a portare avanti i progetti che sono stati avviati in questi primi mesi di mandato, affinché l’impegno di Andrea e i nostro sforzi non siano vani. 
Questo incidente di percorso non ci fermerà e, con ancora più convinzione, continueremo a mettere il nostro tempo, il nostro entusiasmo e le nostre idee a disposizione di tutti i lambrughesi".

Di suo, Giuseppe Costanzo, "rivale" di Sala nelle ultime elezioni, per ora ha commentato solo con una laconica frase: "Senza parole e profondamente dispiaciuto per il nostro Paese...". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lambrugo: il paese è un'altra volta senza sindaco

QuiComo è in caricamento