Como, dopo anni di botte e minacce trova il coraggio di denunciare il marito: arrestato

L'uomo, 58 anni, minacciava la consorte anche con una pistola

Per anni è stato letteralmente l'aguzzino della moglie: la picchiava e minacciava ogni giorno, spesso usando una pistola, fin quando lei non ha trovato il coraggio di denunciarlo lo scorso mese di giugno. La donna da allora si trova in una struttura d'accoglienza protetta per donne vittime di violenza. Le indagini della Squadra Mobile della Questura di Como hanno permesso di ricostruire anni di soprusi e di accertare lo stato di ansia e di costanti sofferenze fisiche e morali vissute dalla donna, così la mattina del 29 agosto 2019 gli agenti hanno finalmente potuto arrestare l'uomo su disposizione del gip che ha accolto la richiesta del pm titolare del fascicolo d'inchiesta.
I poliziotti hanno trovato anche la pistola utilizzata per minacciare la donna. SI tratta di una Beretta ad aria compressa che è stata riconosciuta dalla donna come l'arma con la quale il marito la minacciava di morte.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, tragedia all'alba: ragazzo trovato in fin di vita sulla strada muore in ospedale

  • Il dramma di Gaetano Banfi, il ragazzo di Rebbio morto in strada

  • Il colosso Zara apre a Como for&from: commessi disabili per un negozio senza barriere

  • Dongo, cane ammazzato e buttato nel lago con un cappio al collo: è caccia al responsabile

  • Le 10 migliori pizzerie di Como (e dintorni)

  • Criminale sfortunato, va a processo per evasione ma due vigili lo riconsocono anche per un altro reato

Torna su
QuiComo è in caricamento