menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori al viadotto dei lavatoi: chiuso anche il parcheggio sottostante

Dalle ore 6 di lunedì mattina 28 agosto 2017 fino al termine dei lavori

Continuano i disagi causati dai lavori di riparazion e e sistemazione del viadotto dei Lavatoi, noto anche come viadotto dell'Oltrecolle. Dalle ore 6 di lunedì mattina 28 agosto 2017 fino al termine dei lavori, per la messa in sicurezza del ll'infrastruttura è istituito il divieto di sosta con rimozione forzata per tutte le categorie di veicoli in via dei Mulini, area sottostante il ponte.  Sono esclusi dal rispetto del divieto, ovviamente, i veicoli a servizio del cantiere. 

Il viadotto è stato chiuso a metà agosto per precauzione dopo una accurata verifica da parte dei tecnici. La data di riapertura non certa. L'amministrazione comunale ha parlato di 30 o 40 giorni e solo per i veicoli al di sotto delle 7,5 tonnellate, in attesa di un intervento definitivo sulla struttura.

Dai rilievi eseguiti dall'alto è emersa la conferma di anomalie sugli appoggi che reggono la struttura, conseguenti al malfunzionamento nella trasmissione dei carichi dalla sede viaria alle parti sottostanti. Sono in crisi i punti che dovrebbero contenere le forze e sono quindi necessarie opere, limitate e urgenti, per tenere in sicurezza il viadotto. L’intervento di messa in sicurezza è volto a contrastare i fenomeni evidenziati.

In seguito si affronterà il più complesso riesame dello schema di appoggi e giunti che va di conseguenza riconfigurato. Vanno infatti, per una soluzione definitiva, sostituiti i giunti usurati. Nel progetto di intervento definitivo, dovendo sostituire gli elementi di appoggio delle travi, si potrà cogliere l’occasione per intervenire anche con l’adeguamento alle nuove norme antisismiche.

Nell’immediato verrà posizionato, entro 40 giorni da oggi, un presidio passivo, che servirà a scaricare sulla testa delle pile le forze orizzontali provenienti dal transito dei veicoli e dalle deformazioni proprie della struttura. Sarà costituito da una carpenteria metallica su progetto fornito dal professionista incaricato.

Stante la necessità di garanzia della sicurezza i lavori verranno affidati attraverso una procedura di affidamento per somma urgenza. A questo verrà affiancato un monitoraggio della situazione tramite telecamere. Dopo l’intervento di messa in sicurezza il monitoraggio prevederà anche sensori che raccoglieranno dati, specialmente nella stagione fredda quando la struttura subirà naturali contrazioni, che verranno utilizzati per la stesura del progetto definitivo di intervento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento