Cronaca

Venditori abusivi, boom di sequestri di merce

L’ultimo sequestro di merce venduta irregolarmente, occhiali, ombrelli e cappellini, è stato effettuato ieri mattina da parte degli agenti del Corpo di Polizia Locale di Como. Si tratta del 55esimo sequestro di merce venduta irregolarmente, o da...

L'ultimo sequestro di merce venduta irregolarmente, occhiali, ombrelli e cappellini, è stato effettuato ieri mattina da parte degli agenti del Corpo di Polizia Locale di Como. Si tratta del 55esimo sequestro di merce venduta irregolarmente, o da parte di persone sprovviste delle opportune autorizzazioni, avvenuta dall'inizio dell'anno. Da segnalare il fatto che, nel corso di tutto il 2009, tali sequestri - (effettuati non solo al mercato mercerie e nei dintorni di quello annonario, bensì anche in piazza Roma, nel centro storico ed ai giardini a lago e che riguardano non solo la classica oggettistica venduta spesso irregolarmente (occhiali, borse, ombrelli, cappellini o magliette) bensì anche prodotti ortofrutticoli - erano stati 94 e nel 2008 46. Il fenomeno ha quindi subito un vero e proprio incremento consistente e il Corpo prevede che quest'anno i numeri cresceranno ancora, visto che tali fenomeni si verificano con maggiore ripetitività con la bella stagione. Le più assidue operazioni di vigilanza e controllo, nei primi cinque mesi di quest'anno, hanno portato anche al fermo di due persone prive del permesso di soggiorno nonché di documenti personali ed all'arresto, nello scorso mese di febbraio, di una donna marocchina, con cittadinanza spagnola, che aveva cercato di truffare alcuni esercenti del mercato annonario tentando di pagare con banconote false. Nei primi cinque mesi dell'anno gli agenti della Polizia Locale hanno anche effettuato 55 contestazioni relative all'ordinanza anti-accattonaggio (nel corso di tutto il 2009 il numero di contestazioni era stato pari a 65). Nelle prossime settimane i servizi di vigilanza e controllo, nonché di ispezione dei pubblici esercizi, verranno effettuati dagli agenti non solo in divisa ma anche in abiti civili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venditori abusivi, boom di sequestri di merce

QuiComo è in caricamento