menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
ferro-gilardoni

ferro-gilardoni

Stufano: "Inchiesta e arresti non influiscono sui premi ai dirigenti per il 2015"

"L'inchiesta e gli arresti non influiranno sulla determinazione dei premi per i dirigenti coinvolti". Mentre polemiche politiche e qualche malumore nella "macchina comunale" si addensano sulla questione, oggi il segretario generale del Comune di...

"L'inchiesta e gli arresti non influiranno sulla determinazione dei premi per i dirigenti coinvolti". Mentre polemiche politiche e qualche malumore nella "macchina comunale" si addensano sulla questione, oggi il segretario generale del Comune di Como, Tommaso Stufano, ha fissato pubblicamente alcuni punti fondamentali sul processo di quantificazione e di successiva assegnazione dei premi a tutti i dirigenti di Palazzo Cernezzi. Un tema caldissimo in queste ore, tanto che mentre per i titolari di Posizioni organizzative, Alte professionalità e via via per tutti gli altri dipendenti i premi per risultati e produttività sono stati erogati e resi pubblici (l'ammontare complessivo è circa 300mila euro suddivisi in parti non uguali tra tutti gli oltre 800 interessati, a cui vanno aggiunti i circa 9mila euro andati al dirigente del settore Tributi, Raffaele Buononato, per lo specifico recupero di Ici evasa), per i 17 dirigenti le somme restano ancora avvolte nel mistero. O meglio, sono tornate ad essere avvolte nel mistero, poiché un mese fa circa lo stesso Stufano comunicò verbalmente a ognuno degli interessati la somma che sarebbe stata assegnata ma poi lo scoppiare dell'inchiesta su paratie e appalti pubblici, culminata negli arresti di Pietro Gilardoni e Antonio Ferro, ha congelato il tutto.

procura-paratie-piacente-addesso-mag16Su questo punto, mentre ancora oggi il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Marco Butti, è andato all'attacco chiedendo trasparenza sulla vicenda, il segretario generale spazza via i dubbi circa potenziali ricadute specifiche dell'indagine condotta dai pm comaschi. "Il nucleo di valutazione prende in considerazione il lavoro svolto nel 2015 - afferma - Dunque l'inchiesta e fatti collegati non hanno incidenza nel giudizio da cui poi dipende l'erogazione dei premi. Se i dirigenti coinvolti lo scorso anno hanno lavorato e hanno prodotto risultati, quello sarà l'oggetto della valutazione. E mi risulta che sia stato fatto il possibile anche per risolvere la famosa questione (le paratie, ndr). Da un punto di vista amministrativo non avrebbe alcun fondamento includere nelle valutazioni fatti accaduti nel 2016, a partire dalla delibera Anac sul lungolago che è dell'8 gennaio e poi a seguire. Comunque il Nucleo di valutazione concluderà l'esame la prossima settimana e poi tutto sarà a disposizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

WeekEnd

Le 10 migliori gite al Lago di Como e dintorni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento