Stazione di Locate Varesino, mostra i genitali a una 20enne: arrestato

L'uomo ha cercato di scappare alla vista dei militari

I carabinieri della stazione di Mozzate, in forza alla Compagnia di Cantù

I carabinieri della stazione di Mozzate hanno arrestato, in flagranza di reato, B.F., un cittadino italiano di 31 anni, con domicilio a Laveno Mombello, in provincia di Varese. Il fermo a causa degli atti osceni in luogo pubblico compiuti dall’uomo, ma anche per l’aver resistito con veemenza all’arresto.

Il fatto è avvenuto a Locate Varesino, nel pomeriggio del 20 gennaio, ma è stato reso noto soltanto oggi, 22 gennaio, dalle forze dell’ordine. Il tutto si è sfolto alla stazione ferroviaria: l’italiano ha avvicinato una studentessa di 20 anni che aspettava il treno e, dopo averla importunata, le ha mostrato i genitali.

La ragazza ha chiesto aiuto e i carabinieri sono immediatamente intervenuti, evitando un evolvere della vicenda che poteva essere molto più grave e ponendo fine a una situazione che sarà comunque traumatica per la giovane.
L’uomo, alla vista dei militari, ha tentato di fuggire correndo via, ma è stato subito raggiunto e immobilizzato dai militari, ai quali però ha opposto una decisa e violenta reazione.

L’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza e il giorno dopo processato per direttissima, ottenendo da subito gli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Allarme al Sant'Anna, 3 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki. Forse correlazione con covid

  • Como, lo shopping ai tempi del colore arancione: c'è confusione per gli spostamenti consentiti

  • 12 regali a meno di 20 euro per far felici amici e parenti

Torna su
QuiComo è in caricamento