Sparatoria a Carugo: ucciso in un agguato sotto casa

Alfio Molteni, 58 anni, libero professionista, è stato ucciso mentre rincasava con diversi colpi esplosi alle spalle. La sparatoria è avvenuta in via Garibaldi intorno alle 21. Secondo la prima sommaria ricostruzione un uomo non ancora...

Alfio Molteni, 58 anni, libero professionista, è stato ucciso mentre rincasava con diversi colpi esplosi alle spalle. La sparatoria è avvenuta in via Garibaldi intorno alle 21. Secondo la prima sommaria ricostruzione un uomo non ancora identificato avrebbe atteso in piedi la vittima fuori dall'abitazione e l'avrebbe colpito alla schiena con un numero ancora non precisato di colpi sparati da un'arma non ancora identificata. In serata non erano stati ancora diffusi dettagli dalle forze dell'ordine. Molteni già in passato era stato destinatario di pesanti atti di intimidazione. Era di Mariano Comense, dove aveva lo studio professionale, ma abitava da qualche tempo a Carugo. Sul posto sono accorse due ambulanze e i carabinieri. I soccorritori hanno prestato le prime cure all'uomo le cui condizioni sono apparse, però, subito gravissime. E' deceduto poco dopo essere stato trasportato all'ospedale. Sul luogo dell'agguato ha lavorato fino a tarda notte la sezione scientifica dei carabinieri.

Alfio Molteni era nato a Carate. Si era diplomato arredatore all'Istituto Statale d'Arte di Cantù e in seguito si era laureato in architettura al Politecnico di Milano. Da lì in poi, poco alla volta ha coltivato la sua carriera in qualità di disegner di interni. Non sono state ancora comunicate ipotesi sui motivi all'origine dell'omicidio. Si tratta della seconda sparatoria nel giro di meno di una settimana nella zona del Comasco, la terza se si considera anche quella di Chiasso avvenuta l'8 ottobre (un'altra è successa a Cantù il 10 ottobre).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Lombardia e Como in zona arancione da lunedì 11 gennaio: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Parla Sarah la (ex) fidanzata comasca di Genovese: "Non faccio più uso di droghe"

Torna su
QuiComo è in caricamento