Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Spaccio di droga e resistenza a pubblico ufficiale: un giovane fermato a Montano Lucino

Durante un controllo si è opposto con violenza ai carabinieri

Spacciava sostanze stupefacenti nell'area boschiva di Montano Lucino e durante un controllo delle foze dell'ordine si è opposto con violenza agli agenti: il giovane, un cittadino marocchino di 19 anni in Italia senza fissa dimora, martedì 17 settembre 2019 è stato sottoposto a provvedimento di fermo dai carabinieri della Stazione di Lurate Caccivio, con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Il provvedimento giunge al termine di mirate investigazioni riguardanti accertati episodi di spaccio di sostanze stupefacenti nell’area boschiva di Montano Lucino, area già oggetto di monitoraggio da parte delle forze dell'ordine e di frequenti servizi di prevenzione e repressione. Le indagini avrebbero consentito di raccogliere inconfutabili elementi di colpevolezza a carico del giovane in merito a numerosi episodi delittuosi compiuti nel corso delle ultime settimane, oltre a numerose cessioni di sostanze stupefacenti, e di sequestrare, sempre a carico del soggetto, denaro contante per oltre 3mila euro e 40 franchi svizzeri ritenuti provento dell’attività illecita, bilancini di precisione nonché telefoni cellulari utilizzati per la compravendita del narcotico.

In presenza di un concreto pericolo di fuga, il giovane è stato quindi dichiarato in stato di fermo di indiziato di delitto e condotto presso il carcere di Como.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga e resistenza a pubblico ufficiale: un giovane fermato a Montano Lucino

QuiComo è in caricamento