Olgiate Comasco: alla sala slot truffa all'erario da un milione di euro

Fingono che li abbia vinti un altro per non pagare le tasse, ma lui non sa niente

La Guardia di Finanza di Olgiate Comasco ha scoperto vincite “falsamente identificate” per un milione di euro in una sala slot dell’olgiatese. Si tratta di vincite effettuate da alcuni giocatori ma fintamente assegnate dal gestore a un altro cliente, per far così “risparmiare” i veri beneficiari sulle tasse. Il malloppo era stato assegnato a un avventore che però, dicono i rapporti di gioco delle “macchinette”, aveva realizzato la strabiliante vincita in un arco di tempo molto ristretto, ore in cui l’uomo era al lavoro, se non addirittura all’estero.
Le fiamme gialle sono state in grado di ricostruire tutte le giocate delle macchinette presenti nel locale e di raffrontarle con i dati comunicati dall’ente gestore e così hanno potuto accertare che il titolare della sala ha ricondotto le vincite all’ignaro giocatore, permettendo così ai reali beneficiari di restare anonimi e di aggirare la normativa antiriciclaggio, grazie alla quale i gestori devono verificare l'identità dei clienti che fanno operazioni di gioco superiori ai 2.000 euro o vincono più di 500 euro.

Il responsabile della sala giochi è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria di Como e rischia fino a tre anni di reclusione e 30 mila euro di multa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Un malore improvviso: addio a Mario Bottiani, fiorista del mercato coperto

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Follia Lidl, anche nel Comasco file e corse per le scarpe (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

Torna su
QuiComo è in caricamento