Ricercato internazionale arrestato in un campeggio di Porlezza grazie al sistema "alloggiati"

In manette un 27enne olandese

Ha sottovalutato l'importanza del documento di identità da esibire alla struttura ricettiva, così i carabinieri della compagnia di Menaggio lo hanno rintracciato e arrestato. In manette è finito un 27enne olandese originario dello Sri Lanka. Il giovane era ricercato su mandato di cattura emesso dalle autorità moldave. QUando si è presentato in un campeggio di Porlezza ha fornito le sue generalità esibendo il vero documento di identità. L'operatore del campeggio ha dunque inserito i suoi dati nel sistema Alloggiati Web della questura di Como (inserimento obbligatorio per tutti gli ospiti di tutte le strutture ricettive). Il sistema in automatico, grazie all'incrocio con la banca dati delle autorità italiane, ha segnalato la sua presenza e per i carabinieri non è stato difficile arrestare il 27enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

Torna su
QuiComo è in caricamento