Cronaca

Ricattata dall'uomo conosciuto in Rete: ragazza costretta a rapporti sessuali

Una sordida storia di ricatti e abusi sessuali si è consumata in provincia di Como. La vittima è una ragazza di 23 anni residente in un paese della Brianza. Il suo aguzzino, arrestato ieri dai carabinieri, era un uomo di 46 anni conosciuto su...

Una sordida storia di ricatti e abusi sessuali si è consumata in provincia di Como. La vittima è una ragazza di 23 anni residente in un paese della Brianza. Il suo aguzzino, arrestato ieri dai carabinieri, era un uomo di 46 anni conosciuto su internet. Per la precisione i due si sono conosciuti su Facebook. E' stato l'uomo ad "agganciarla" con un falso profilo in cui esibiva foto di un bel giovane prestante e muscoloso. E' iniziato uno scambio di foto osè. A quel punto l'uomo ha cominciato a ricattare la ragazza che, tra l'altro, è risultata affetta da alcuni disturbi psicologici. In poche parole è iniziata una serie di estorsioni che si è protratta dal gennaio 2014 all'ottobre 2015, fino a quando i genitori della ragazza non si sono accorti che qualcosa non quadrava. La figlia era sempre più distratta a scuola e talvolta sottraeva oggetti preziosi da casa. Lo aceva per procurarsi il denaro per esaudire le richieste dell'uomo che pretendeva anche ricariche telefoniche fino a mille euro. Ma l'estorsione non si limitava al denaro. L'uomo pretendeva favori sessuali. Ma poiché aveva usato un falso profilo Facebook (affermando di chiamarsi Emanuele) diceva alla ragazza che avrebbe dovuto consumare rapporti con un suo amico che in realtà era sempre lui.

Finalmente, dopo indagini durate alcuni mesi, i carabinieri della compagnia di Como hanno arrestato il 46enne. Si tratta di L. C. di Cassano Magnago in provincia di Varese. Sembra che la ragazza comasca non sia l'unica a essere stata adescata su Facebook ma l'arresto eseguito ieri è relativo solo alla vicenda che ha visto come vittima la giovane brianzola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricattata dall'uomo conosciuto in Rete: ragazza costretta a rapporti sessuali

QuiComo è in caricamento