menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Valico doganale Como-Brogeda

Valico doganale Como-Brogeda

Respinti dalla Svizzera e rimandati in Italia: denunciati 2 migranti con documenti falsi

Continuano i tentativi di varcare il confine italo-svizzero con documenti falsi. Puntualmente, o quasi, le autorità elvetiche riescono a fermare i migranti che esibiscono titoli di viaggio e permessi di soggiorno falsi. E' accaduto di nuovo...

Continuano i tentativi di varcare il confine italo-svizzero con documenti falsi. Puntualmente, o quasi, le autorità elvetiche riescono a fermare i migranti che esibiscono titoli di viaggio e permessi di soggiorno falsi. E' accaduto di nuovo l'altro giorno quando due ragazzi somali di 18 anni che viaggiavano a bordo di un bus diretto in Germania sono stati sottoposti a controllo da parte della polizia svizzera al valico turistico di Brogeda. La dubbia autenticità dei documenti ha indotto la polizia elvetica a respingere i due migranti e a consegnarli alla polizia di frontiera di Ponte Chiasso come previsto dagli accordi bilaterali tra Polizia di Stato italiana e autorità elvetiche.

La polizia di frontiera ha appurato che entrambi i somali possedevano un permesso di soggiorno e un titolo di viaggio per stranieri apparentemente rilasciati dalla Questura di Roma ma assolutamente falsi, motivo per il quale sono stati tratti in arresto in flagranza, con contestuale rimessione in libertà disposta dal pm di turno. La polizia ha sequestrato i 4 documenti falsi.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento