Cronaca

Due donne fanno fuggire rapinatore: arrestato nel bosco di Figino Serenza

Ha tentato di rapinare la cartoleria "L'Atlante" di Figino Serenza, ma le titolari hanno reagito chiedendo aiuto. Il giovane, poco più che ventenne, ha provato a fuggire nei boschi ma i carabinieri di Cantù lo hanno braccato e arrestato. E' finita...

Ha tentato di rapinare la cartoleria "L'Atlante" di Figino Serenza, ma le titolari hanno reagito chiedendo aiuto. Il giovane, poco più che ventenne, ha provato a fuggire nei boschi ma i carabinieri di Cantù lo hanno braccato e arrestato. E' finita tra le sbarre del carcere Bassone di Como la giornata diV. L., residente a Cantù, che mercoledì 30 aprile, intorno alle 19, ha tentato di rapinare l'esercizio commerciale di via Crocifisso. E' entrato nella cartoleria impugnando un coltello da cucina con il volto coperto da un casco da moto. Le due donne proprietarie del negozio, però, non si sono fatte intimidire. Mentre la titolare chiamava il 112 la sorella ha gridato chiedendo aiuto. Il rapinatore è fuggito inoltrandosi nei boschi della zona. Una pattuglia dei carabinieri di Cantù era già nelle vicinanze (a seguito di recenti episodi di furti nella zona) ed è riuscita a intervenire immediatamente. i militari hanno iniziato un inseguimento a piedi nella boscaglia finché hanno raggiunto e arrestato il giovane malvivente anche grazie all'aiuto dei colleghi della Radiomobile. Il rapinatore è stato portato al carcere Bassone di Como.

Già una settimana fa è stata commessa una rapina a una farmacia sempre in via Crocifisso a Figino Serenza. Da diverse settimane i carabinieri stanno controllando il territorio proprio a seguito di alcuni episodi di criminalità. L'arresto del rapinatore della cartoleria è il terzo in meno di un mese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due donne fanno fuggire rapinatore: arrestato nel bosco di Figino Serenza

QuiComo è in caricamento