Rapina in posta a Bellagio: dipendente legata e minacciata con la pistola

Rapinatore in azione nell'ufficio postale nella frazione di Civenna

Repertorio

Rapina in posta a Bellagio, in frazione di Civenna, dove un rapinatore solitario ha minacciato con una pistola l'unica dipendente presente e poi l'ha legata a una sedia prima di fuggire con il bottino.
L'episodio, riportato dal quotidiano la Provincia, risale alla mattina di sabato 2 febbraio 2019. Il malvivente ha atteso l'apertura del piccolo ufficio postale, poi è entrato e ha minacciato l'impiegata, pistola in pugno. Ha aspettato l'apertura della cassaforte a tempo, ha preso i soldi (29mila euro secondo quanto riportato) ed è fuggito. Il rapinatore sarebbe stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza e visto da alcuni residenti. Secondo le testimonianze si tratterebbe di un ragazzo con il pizzetto con accento dell'est.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso anche a Lecco: non è grave

  • Coronavirus, tre famiglie isolate nel comasco: misura precauzionale

  • Fobia coronavirus, a Mariano Comense prendono a sassate un anziano cinese: interviene Dj Francesco

  • Coronavirus, ancora in prognosi riservata il paziente trasferito al Sant'Anna dal Lodigiano

  • Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

  • Coronavirus, proposta shock in Ticino: chiudere accesso ai frontalieri

Torna su
QuiComo è in caricamento