Controlli straordinari della Prefettura di Como: 13 espulsioni e 2 arresti

A Natale non si ferma l'operazione congiunta delle forze dell'ordine

Anche durante il periodo di Natale non si è fermata l’attività straordinaria di controllo del territorio che da più di un anno la Prefettura di Como porta avanti riunendo e coordinando tutte le forze dell'ordine della provincia. In particolare lo scopo delle autorità è quello di prevenire e casomai punire i reati che la popolazione sente come più preoccupanti, su tutti lo spaccio, i furti, l'immigrazione clandestina e la prostituzione.

Nel periodo compreso tra il 14 e il 27 dicembre, sono stati coinvolti nell'operazione 285 agenti delle varie forze dell'ordine, divisi in 125 unità che hanno consentito di arrivare a questi risultati:
Grazie al controllo di 734 veicoli si sono potute registrare contravvenzioni al codice della strada tali da fare incassare più di 3mila euro in sanzioni, una patente è stata ritirata e altrettanto è accaduto a una carta di circolazione.

Sono 848 invece le persone identificate di cui 113 cittadini extracomunitari, rispetto ai quali è stato necessario provvedere a 13 espulsioni, di cui 6 con ordine di abbandono diretto del territorio dello Stato, una con accompagnamento alla frontiera, 4 con accompagnamento ai centri di identificazione e 2 con misura alternativa di consegna del passaporto e obbligo di firma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda invece i reati legati allo spaccio, sono state arrestate 2 persone, 4 sono state segnalate alle autorità e sono state sequestrate modiche quantità di cocaina di marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Coprifuoco Lombardia: firmata ordinanza, torna l'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento