Cronaca

“Portami a casa con te” in distribuzione dalla prossima settimana. Al via l’iniziativa di sensibilizzazione contro lo spreco del cibo. Il sacchetto andrà a 1650 bimbi

Al via, come annunciato oggi dal comune di Como, l’iniziativa di sensibilizzazione contro lo spreco del cibo. Con la distribuzione, la prossima settimana, del sacchetto per gli avanzi parte la campagna "Portami a casa con te". Il sacchetto...

portami a casa

portami a casa

Al via, come annunciato oggi dal comune di Como, l'iniziativa di sensibilizzazione contro lo spreco del cibo. Con la distribuzione, la prossima settimana, del sacchetto per gli avanzi parte la campagna "Portami a casa con te". Il sacchetto sarà consegnato a 1650 bambini delle classi terze, quarte e quinte delle scuole primarie, iscritti al servizio di ristorazione scolastica del Comune di Como (92 le classi coinvolte). L'iniziativa, nata anche su imput di una mozione approvata dal consiglio comunale e proposta dal consigliere Roberta Marzorati (Per Como), rientra nei progetti di educazione alimentare promossi dall'assessorato alle Politiche Educative e che vengono offerti gratuitamente alle scuole d'infanzia e alle primarie. "I protagonisti della campagna saranno i bambini, i loro genitori e gli insegnanti - spiega il vicesindaco Silvia Magni, assessore alle Politiche Educative - Nel sacchetto, riutilizzabile e riciclabile, saranno messi gli alimenti non consumati a scuola come pane, prodotti da forno e frutta. E con questo semplice gesto del recupero si avrà un'occasione utile per riflettere sul valore del cibo".

portami a casa2

PORTAMI A CASA CON TE, IL SACCHETTO ANTISPRECO: il pane e i prodotti da forno, la frutta che i bambini avanzano a mensa potranno essere portati a casa. Si parte in via sperimentale con gli alunni del secondo ciclo delle scuole primarie (classi terze, quarte e quinte). Ai bambini, iscritti al servizio di ristorazione scolastica del Comune di Como, verrà consegnato un apposito sacchetto. Il sacchetto è realizzato con materiali certificati per il contatto con gli alimenti ed è termico; è lavabile, riutilizzabile e riciclabile. L'iniziativa vede la collaborazione del settore Ambiente, delle Guardie ecologiche volontarie, di Aprica, la società che per conto del Comune si occupa dei rifiuti, e dell'associazione Legambiente. Sono previsti anche laboratori e incontri nelle scuole per accompagnare i bambini a comprendere l'importanza di riciclare gli avanzi, sperimentando gustose ricette.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Portami a casa con te” in distribuzione dalla prossima settimana. Al via l’iniziativa di sensibilizzazione contro lo spreco del cibo. Il sacchetto andrà a 1650 bimbi

QuiComo è in caricamento