Cronaca

Omicidio per la droga in Valassina, fermato 40enne di Lurago d'Erba

E' accusato di aver accoltellato a morte uno spacciatore marocchino. Il delitto risale al 26 gennaio 2018

Repertorio

Un 40enne di Lurago d'Erba, I.A. le sue iniziali, è stato fermato nel pomeriggio di venerdì 23 febbraio 2018 con l'accusa di essere l'autore del delitto di Ghazal Azedin, spacciatore marocchino di 27 anni, accoltellato tra Briosco e Giussano, sulla rampa di accesso della Valassina, la Statale 36. Il delitto risale al 26 gennaio 2018.
Subito era scattata la caccia all'uomo da parte dei carabinieri: la svolte nelle ultime ore. Il 40enne luraghese è stato fermato dai carabinieri di Lurago d'Erba e dal nucelo investigativo di Cantù che stavano collaborando con i colleghi di Monza nell'inchiesta sull'omicidio. Secondo le prime informazioni, sembrerebbe che i militari siano risaliti all'uomo per via dei contatti che avrebbe avuto con lo spacciatore marocchino. Un delitto maturato, sembrerebbe, nell'ambito dello spaccio di stupefacenti. Il 40enne è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria in quanto indiziato del reato di omicidio. 

A poco più di un anno prima, al marzo 2017, risale un episodio analogo avvenuto ad Asso, dove un marocchino era stato accoltellato a morte da un suo connazionale per motivi legati allo spaccio di droga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio per la droga in Valassina, fermato 40enne di Lurago d'Erba

QuiComo è in caricamento