Cronaca

Nuova Ztl di Como: le categorie sono contrarie

Dure critiche delle categorie al progetto di allargamento della Ztl di Como presentato dall'amministrazione comunale del sindaco Mario Lucini. Dopo vari incontri in cui l'assessore Daniela Gerosa e lo stesso sindaco hanno illustrato i dettagli del...

Dure critiche delle categorie al progetto di allargamento della Ztl di Como presentato dall'amministrazione comunale del sindaco Mario Lucini. Dopo vari incontri in cui l'assessore Daniela Gerosa e lo stesso sindaco hanno illustrato i dettagli del progetto, le associazioni di categoria hanno condiviso una lettera con la quale esprimono una forte contrarietà e disappunto per il progetto. Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, CNA, Compagnia delle Opere e Ance hanno sottoscritto un duro documento in cui chiedono di "di sospendere la realizzazione del progetto, dichiarandoci disponibili fin da ora a studiare insieme soluzioni alternative più equilibrate e meno invasive, che possano contribuire ad alleviare l'annosa questione della sosta e della circolazione della nostra città".

Sotto accusa in particolare i tempi e i modi della realizzazione del progetto: "Manca da parte dell'amministrazione comunale un ridisegno urbano delle aree alle quali verrà estesa la Ztl, non esiste potenziamento del sistema dei parcheggi intorno al centro cittadino, né si riscontra una motivazione di carattere urbanistico o economico che giustifichi la decisione di procedere all'estensione della zona a traffico limitato. inoltre, la decisione assunta non è stata accompagnata dalla scelta di delocalizzare uffici di interesse generale che hanno sede nella città murata".

In sostanza la lettera accusa l'amministrazione di avere privilegiato solo i residenti e a discapito dei pendolari e dei visitatori/turisti. "Togliere parcheggi per liberare le strade o riservarli ai residenti è un lusso che non possiamo permetterci, per questo intendiamo esprimere la nostra forte perplessità sul progetto".

Leggi la lettera completa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Ztl di Como: le categorie sono contrarie

QuiComo è in caricamento