Cronaca

Niente pace con Frisoni: opposizioni verso l'assenza di massa ai consigli sul Bilancio

Si prospetta un avvio con il brivido per l'incredibile maratona del consiglio comunale di Como sul Bilancio 2014 (11 sedute dal 6 al 23 luglio, di cui una già sicuramente dalle 9.30 del mattino). Mercoledì sera, infatti, si sono riuniti tutti i...

Niente pace con Frisoni: opposizioni verso l'assenza di massa ai consigli sul Bilancio

Si prospetta un avvio con il brivido per l'incredibile maratona del consiglio comunale di Como sul Bilancio 2014 (11 sedute dal 6 al 23 luglio, di cui una già sicuramente dalle 9.30 del mattino). Mercoledì sera, infatti, si sono riuniti tutti i gruppi di opposizione a Palazzo Cernezzi per valutare eventuali, possibili strategie comuni per affrontare il documento più importante dell'amministrazione. E la decisione, a quanto pare, è quella della linea dura nei confronti di assessore alla partita (Paolo Frisoni), sindaco e maggioranza di centrosinistra.

paolo-frisoni-15In particolare, per quanto riguarda Frisoni, ieri pare che i gruppi di opposizione (Forza Italia, Lega, Lista Per Como, Adesso Como, Cinque Stelle, Fratelli d'Italia e Nuovo Centrodestra) abbiano condiviso l'intenzione di non partecipare ai lavori del consiglio comunale, almeno per la prima seduta ma forse anche oltre, se dall'assessore al Bilancio non arriverà prima un segnale ufficialmente distensivo dopo la polemica di due settimane fa. Ovvero quando, nel corso della replica all'aula di Frisoni sulla delibera per il ritocco delle tariffe Tari, tutti i gruppi di opposizione si sentirono offesi da toni e contenuti del discorso e lasciarono il consiglio in aperta polemica con l'esponente della giunta (qui il resoconto della serata).

Una frattura a quanto pare non ancora sanata, da cui ecco la decisione delle opposizioni di non essere ai propri banchi il prossimo 6 luglio e forse oltre se dall'assessore al Bilancio non sarà tesa una mano conciliatrice nei loro confronti.

A dire il vero, nella riunione dei gruppi di minoranza di mercoledì sembra fossero emerse anche linee più dure, per esempio quella che puntava a non partecipare del tutto all'intera discussione e votazione del Bilancio 2014, ma questo scenario estremo è stato escluso dalla maggioranza dei presenti. Ad ogni modo, la vigilia di una discussione che già si annuncia incandescente sta già producendo le prime scintille.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente pace con Frisoni: opposizioni verso l'assenza di massa ai consigli sul Bilancio

QuiComo è in caricamento