Cronaca

Niente accordo né confronto: lunedì sera protesta dei vigili in consiglio comunale

Niente accordo, la tensione tra un nutrito drappello di agenti della polizia locale e l'amministrazione comunale rimane. Tanto che, lunedì sera, risulta confermatissima la protesta in consiglio comunale già annunciata nei giorni corsi da alcuni...

festa-vigili-2015-6

Niente accordo, la tensione tra un nutrito drappello di agenti della polizia locale e l'amministrazione comunale rimane. Tanto che, lunedì sera, risulta confermatissima la protesta in consiglio comunale già annunciata nei giorni corsi da alcuni rappresentanti dei vigili. In particolare, in aula è attesa circa una ventina di agenti, per la stragrande maggioranza del reparto operativo e aderenti al Sulpm (Sindacato unitario lavoratori polizia locale). Perché questa decisione piuttosto clamorosa? Molti i motivi, dalla strutturale carenza d'organico al Comando di viale Innocenzo, passando per la nuova riorganizzazione di turni ed orari (in particolare per i servizi notturni), finendo con il tema delle licenze e delle ferie (qui comunque trovate il primo volantino ufficiale con tutte le motivazioni).

Cosa accadrà dunque tra due sere in aula? Le avvisaglie parlano di una protesta molto ordinata e basata essenzialmente sulla manifestazione fisica del disagio con la presenza in consiglio comunale. Non è escluso, però, che - visto anche il clima di apparente incomunicabilità tra le parti in causa - vi possa anche essere qualche presa di posizione particolare. Va sottolineato, inoltre, che l'assenza dell'assessore alla Polizia locale, Paolo Frisoni, lontano da Como proprio da lunedì e fino a giovedì prossimo, non renderà il confronto particolarmente facile.

Molto, comunque, dipenderà anche dal grado di attenzione che vorranno dare sindaco, assessori e consiglieri ai vigili che si presenteranno a Palazzo Cernezzi. Nell'ultima occasione in cui si verificò una forma di protesta simile, sebbene per tutt'altro motivo, il primo cittadino e l'assessore Daniela Gerosa lasciarono per una mezz'ora i lavoro consiliari in corso per ascolare le ragioni dei dipendenti della Pasticceria Vago, ai tempi delle polemiche sul cantiere in viale Giulio Cesare. Uno scenario che potrebbe verificarsi anche dopodomani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente accordo né confronto: lunedì sera protesta dei vigili in consiglio comunale

QuiComo è in caricamento