Cronaca

Incidente sulla tangenziale Est di Milano: morta la comasca Marta Viganò

Originaria di Como, viveva a Biassono. Era istruttrice cinofila

Marta Viganò aveva 32 anni, viveva a Biassono ma era originaria di Como. Ha tenuto duro per qualche ora. È rimasta attaccata alla vita nonostante non avesse mai ripreso conoscenza. Poi alla fine i medici hanno dovuto arrendersi. È morta ricoverata in condizioni gravissime al Niguarda dopo un tragico incidente avvenuto in tangenziale Est all'alba di domenica, come riporta il sito MilanoToday.

Marta Viganò è finita con il proprio Fiat Doblò contro un guard rail sulla Est, nel tratto tra Carugate e Brugherio, in direzione Milano. La barra metallica ha letteralmente trafitto il veicolo della 32enne, le cui condizioni sono apparse disperate da subito. 

Lunedì mattina, i dottori dell'ospedale meneghino non hanno potuto far altro che certificare il decesso di Marta, giovane istruttrice cinofila per "Impariamo giocando", un'associazione brianzola che si occupa di addestramento cani. 

E il profilo social della 32enne descrive perfettamente la più grande passione della sua vita, tra foto che la ritraggono sorridente mentre coccola i suoi animali e altre immagini che la immortalano mentre è al lavoro. E proprio sui social sono già arrivati i primi saluti, commossi, dolorosi. 

"Non vi sono addii per noi. Ovunque tu sia, sarai per sempre nel mio cuore”, scrive un ragazzo. "Ci mancherai cara Marta, ci mancherà quel tuo sorriso solare, la tua pazienza, la tua disponibilità, il tuo amore infinito per gli animali", gli fa eco una donna. "Ovunque tu sia - l'addio di un altro amico - continua ad illuminare intorno".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sulla tangenziale Est di Milano: morta la comasca Marta Viganò

QuiComo è in caricamento