Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Minacce al sindaco e a suo figlio, attimi di tensione a Palazzo Cernezzi

Attimi di paura per le segretarie del sindaco di Como Mario Lucini che questa mattina si sono viste entrare in ufficio, al primo piano di Palazzo Cernezzi, un ragazzo e una donna che chiedevano di parlare con il primo cittadino: 26 anni lui, 46...

Attimi di paura per le segretarie del sindaco di Como Mario Lucini che questa mattina si sono viste entrare in ufficio, al primo piano di Palazzo Cernezzi, un ragazzo e una donna che chiedevano di parlare con il primo cittadino: 26 anni lui, 46 lei, sono due volti già conosciuti alle forze dell'ordine di Como per reati di furto, con diverse condanne alle spalle. Il ragazzo era sporco di sangue tra il naso e la bocca, lamentava di essere caduto in via Sirtori a causa della pavimentazione sconnessa. ha chiesto in modo insistente di parlare con Lucini che però in quel momento era assente a cusa di un impegno in amministrazione provinciale. Dapprima il 26enne ha minacciato atti di autolesionismo, poi ha minacciato di rapire il figlio del sindacodando l'idea di conoscerlo di persona. Alla fine la coppia ha desistito ed è andata via. Il sindaco è stato, quindi, informato dell'accaduto ed è plausibile che verrà presentata formale segnalazione. Il ragazzo protagonista delle minacce risulta essere seguito da specialisti psicologi e dal Sert. Già in passato si era rivolto a Lucini lamentando l'esigenza di un alloggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce al sindaco e a suo figlio, attimi di tensione a Palazzo Cernezzi

QuiComo è in caricamento