rotate-mobile
Cronaca

Lombardia, figlio 12enne sfida il padre no vax: il tribunale gli dà ragione

La mamma potrà far vaccinare il figlio senza l'autorizzazione paterna

È l'Ansa a bettere questa notizia che vede come protagonista un ragazzo di 12 anni lombardo. Il padre no vax, la mamma favorevole alla vaccinazione. Cosi' la vicenda è finita in Tribunale (per tutelare il minore non sono stati rilasciati dati sensibili) in Lombardia. I giudici, dopo aver ascoltato laversione del ragazzo gli hanno dato ragione permettendogli, col consenso materno, di vaccinarsi. 

Queste le parole del 12enne in Tribunale: "Io sono un po' indeciso sul vaccino proprio perché i miei genitori mi dicono cose diversissime e mi spaventano, per meglio chiarire la mia posizione preciso che le mie idee sono come quelle di mia madre, perché parlando con lei, e riferendole le cose che mi ha detto papà, capisco che le cose che mi dice mio padre non hanno moltissimo senso". Questa, dunque la sentenza dei giudici: «Riteniamo che madre sia il genitore che ha dimostrato una maggior capacità di tutela della salute del minore e di comprensione della sua volontà consapevole e autentica, e quindi sia il genitore più idoneo ad assumere, in autonomia e senza il consenso del padre, tutte le decisioni necessarie in relazione alla vaccinazione»

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, figlio 12enne sfida il padre no vax: il tribunale gli dà ragione

QuiComo è in caricamento