Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Lo smog divide Comune e ambientalisti. E Legambiente: "Lucini vieti i fuochi del 31"

Si amplia la frattura nel centrosinistra ambientalista comasco in tema di lotta alle polveri sottili. Dopo la prima richiesta all'amministrazione di provvedere a un blocco del traffico contro la cappa di smog - proposta seccamente respinta dal...

"Personale carente e inesperto". Il Comune spende altri 17mila euro per studiare il traffico

Si amplia la frattura nel centrosinistra ambientalista comasco in tema di lotta alle polveri sottili. Dopo la prima richiesta all'amministrazione di provvedere a un blocco del traffico contro la cappa di smog - proposta seccamente respinta dal sindaco Mario Lucini e dall'assessore Bruno Magatti - Legambiente (che nel chiedere lo stop o le targhe alterne aveva ottenuto l'appoggio anche di Fiab Como Biciamo, Como a Ruota Libera e Città Possibile) torna a sollecitare il Comune ad intraprendere qualche azione di contrasto all'inquinamento.

E lo fa ancora una volta ufficialmente, con un comunicato stampa del direttivo del circolo "Angelo Vassallo" dove - oltre a richiamare i comaschi ad alcune azioni anche personali ("ridurre ogni fonte possibile di emissione di inquinanti in atmosfera, usare l'auto solo se strettamente necessario, abbassare la temperatura nelle case e nei negozi, chiudere le porte dei negozi"), si sottolinea come sia "caduto nel vuoto il nostro appello per un blocco totale o parziale del traffico" e si evidenzia come quell'input sia stato"negato dall'amministrazione con motivazioni a nostro giudizio inadeguate (crediamo che la democrazia si realizzi non con il "tutti in auto" ma con la tutela della salute di tutti e non con la difesa degli interessi di pochi)".

Capodanno 2014 fuochi d'artificio al Tempio VoltianoDopo questa abbondante fuoriuscita di sassolini dalle scarpe, dunque, Legambiente chiede "al sindaco di Como che si adoperi almeno per ribadire l'invito a non usare l'automobile, che intervenga con iniziative urgenti di incentivazioni dei mezzi pubblici (ad esempio, proponendoli ad uso gratuito fino a fine dell'emergenza) e che emetta una ordinanza affinché non si usino camini e stufe a legna e si evitino i fuochi d'artificio del 31 dicembre".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo smog divide Comune e ambientalisti. E Legambiente: "Lucini vieti i fuochi del 31"

QuiComo è in caricamento