Libera Sonya Caleffi, l'infermiera di Tavernerio condannata per 5 morti all'ospedale di Lecco

Condannata a 20 anni, è uscita dal carcere dopo 14

Sonya Caleffi (foto Lecco Today)

E' tornata in libertà Sonya Caleffi, l'infermiera di Tavernerio condannata per 5 omicidi e 2 tentati omicidi a vent'anni di carcere.
Come scrive il quotidiano la Provincia, la donna, 48 anni, è libera dal 1° ottobre 2018, ma la notizia è stata confermata nella giornata di martedì 23 ottobre.
La Caleffi venne nel 2004 con l'accusa di aver ucciso 28 pazienti: 18 quando era in servizio all'ospedale Manzoni di Lecco e 10 quando invece lavorava al Sant'Anna di Como.
L'infermiera killer, come era stata ribattezzata dai media, secondo l'accusa aveva ucciso i pazienti con un'iniezione d'aria in vena che aveva provocato un'embolia. Fu riconosciuta colpevole di 5 omicidi e due tentati: condannata a 20 anni, è uscita dal carcere di San Vittore dopo meno di 14. 

"Avrebbe dovuto saldare il suo debito con la giustizia alla fine del 2024 - aveva spiegato al quotidiano Il Giorno il suo ex avvocato Claudio Rea- invece dopo 14 anni sarà libera. I calcoli sono presto fatti: tre anni di indulto e un anno di riduzione della pena ogni quattro di buona condotta".

Nel 2010 si era sposata in carcere con un altro detenuto. Oa vive a Milano con affidamento in prova ai Servizi Sociali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

  • E' morto l'uomo ghepardo di Como

  • Como cancella l'Iva e diventa un Duty Free a cielo aperto. Obiettivo: attrarre gli stranieri

  • Nel cielo di Como lo spettacolo della cometa di Neowise, visibile a occhio nudo

  • Statale Regina: multe salatissime e ritiro immediato del mezzo per chi circola senza assicurazione

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

Torna su
QuiComo è in caricamento