Cronaca

Solo 7 iscritti alla facoltà di scienze della comunicazione di Como

Numeri da record. In negativo, però. La facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università dell'Insubria di Como ha solo 7 iscritti, contro i 180 circa del polo universitario di Varese. Così non va. Se ne sono accorti oggi in commissione...

marcobutti

Numeri da record. In negativo, però. La facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università dell'Insubria di Como ha solo 7 iscritti, contro i 180 circa del polo universitario di Varese. Così non va. Se ne sono accorti oggi in commissione cultura in Comune di Como dove si è svolta l'audizione dei rappresentanti dell'università, Giulio Casati (docente della facoltà di scienze) e Claudio Bonvecchio (presidente del corso di laurea di SCienze della Comunicazione). In teoria sarebbe dovuto essere presente Giacomo Castiglioni, presidente di Univercomo (l'associazione che ha il compito di promuovere le sedi universitarie di Como).

Durante la commissione consiliare si è fatto notare il forte intervento del consigliere Marco Butti (Pdl) che ha stigmatizzanto il totale disinteressamento da parte dell'Università verso le esigenze del territorio ed i suggerimenti avanzati da Univercomo, amministrazione comunale e provinciale. Gli stessi Casati e Bonvecchio hanno ammesso la necessità di una riflessione sulle ricadute che certe scelte dell'università avranno sul territorio comasco.

Secondo Butti la scelta di portare a Como la facoltà di Comunicazione "non offrirà alcuna garanzia di sviluppo per il territorio e sul territorio, perché non è adatto a recepire professionalità che non hanno occasioni professionali come invece accade a Milano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solo 7 iscritti alla facoltà di scienze della comunicazione di Como

QuiComo è in caricamento