Cronaca Via Mariano Tentorio, 21

Inchiesta sulla Motorizzazione di Como: sequestrate 127 "patenti facili"

Si indaga su numerose sessioni di esami di guida

Motorizzazione di Como nella bufera. L'inchiesta sulle "patenti facili" che ha portato all'arresto dell'ex direttore della Motorizzazione, Antonio Pisoni, sta procedendo spedita e in modo approfondito. Gli agenti della polizia stradale della Questura di Como nella mattina del 18 dicembre 2017 hanno effettuato una perquisizione e un maxi sequestro nella sede della motorizzazione di via Tentorio. Sotto la lente d'ingrandimento della Procura della Repubblica sono finite 29 sessioni di esami per il consguimento di patenti speciali (per esempio quelle concesse ai disabili) e per la guida di bus e mezzi pesanti.

La polizia ha sequestrato tutti i 29 verbali di quelle sedute di esame sospettando che fossero in qualche modo truccate per poter promuovere tutti gli esaminandi presentati da una specifica scuola sulla quale, adesso, sono in corso approfondimenti e verifiche. Non solo: stando a quanto riferito dalla Provincia di Como ci sarebbero anche altre tre scuole guida sulle quali gli inquirenti starebbero effettuando indagini. Nel frattempo sono state sequestrate ben 127 patenti rilasciate ad altrettanti possessori che avevano conseguito il titolo per poter condurre autobus. Per loro si prospetta il rischio di dovere rifare l'esame della patente.

La Procura ipotizza che le promozioni agli esami avvenissero dietro il corrispettivo di 200 euro dati all'esaminatore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sulla Motorizzazione di Como: sequestrate 127 "patenti facili"

QuiComo è in caricamento