menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
cartello-blevio-mar16-6

cartello-blevio-mar16-6

Il palo che nasconde Blevio e quel limite dei 50 km/h spostato per far spazio all'autovelox

Non smette di far discutere e suscitare polemiche la strada provinciale Lariana che collega Como a Bellagio. Tra la seconda e terza galleria di Blevio (in direzione Bellagio) sta per essere installato uno dei due autovelox che il vertice...

Non smette di far discutere e suscitare polemiche la strada provinciale Lariana che collega Como a Bellagio. Tra la seconda e terza galleria di Blevio (in direzione Bellagio) sta per essere installato uno dei due autovelox che il vertice svoltosi in Prefettura (tra Provincia, Polizia Stradale e sindaci di Blevio e Torno) hanno ritenuto necessari per incrementare la sicurezza e prevenire incidenti. Per installare l'autovelox, però, è stato spostato qualche centinaia di metri più avanti il cartello con il limite dei 50 chilometri orari e con la scritta che annuncia l'ingresso nel paese di Blevio. Nel tratto degli autovelox, infatti, sembra che il limite sia di 70 km/h.

Molti lettori ci hanno scritto ritenendo inopportuna, o addirittura inutile, l'installazione degli autovelox perché il problema a detta di molti è la scivolosità del manto stradale nel tratto dove poche settimana fa è avvenuto un incidente mortale in cui ha perso la vita un 33enne di Bellagio. L'asfalto sarebbe spesso umido anche quando non piove (e quindi viscido e scivoloso).

Uno di questi lettori ci ha inviato una serie di foto che sembrerebbero dimostrare che al peggio, o perlomeno alla superficialità, non c'è mai limite. Il nuovo cartello è stato posizionato in un punto (appena prima di entrare nel centro abitato) dove non si può certo dire che sia pienamente visibile. A oscurarne la visuale c'è un grosso palo e una pianta proprio davanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Economia

Le 'gonne ruffiane' made in Como conquistano New York

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento