Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

"Il girone? Nato quasi per caso". La rivelazione dell'ex sindaco Simone

Un angolo di memoria e storia è emerso oggi pomeriggio al "Circolo Willy Brandt" di Como, presieduto da Giuseppe Doria. Con una sorprendente - e per certi versi inedita - capacità di sintesi, l'ex sindaco socialista Sergio Simone ha rievocato la...

"Il girone? Nato quasi per caso". La rivelazione dell'ex sindaco Simone

Un angolo di memoria e storia è emerso oggi pomeriggio al "Circolo Willy Brandt" di Como, presieduto da Giuseppe Doria. Con una sorprendente - e per certi versi inedita - capacità di sintesi, l'ex sindaco socialista Sergio Simone ha rievocato la nascita del girone viabilistico di Como. Nato, di fatto, in parte per scelta e in parte quasi casualmente. "Fu una scelta politica, ma nata quasi in maniera incidentale - ha ricordato Simone, primo cittadino in quei giorni del 1987 - Bisogna tenere presente che la situazione del traffico oggi è un paradiso rispetto agli anni '80. All'ideazione e alla realizzazione del Girone si arrivò in pochi giorni, a seguito di un incidente. Il traffico si bloccò e venne addirittura proclamato uno sciopero del personale delle aziende di trasporto. La cosa mi sorprese e mi scosse molto, soltanto in seguito alla convocazione delle parti in causa capii che le rivendicazioni degli autisti erano per la mancata corresponsione del premio di produzioni e per la difficoltà a circolare negli ingorghi di Como".

willy-brandt-17apr15-1La seconda motivazione, di fatto, costituì la scintilla per la rivoluzione della viabilità che tuttora è in vigore.

"Il problema da risolvere era far cicolare più rapidamente i pullmn dalla zona a lago fino a San Rocco - ha rievocato Simone - L'unico modo era creare delle corsie preferenziali contromano. Allora, chiedemo all'assessore alla Viabilità dell'epoca Paolo Frisoni (in giunta anche oggi, ndr) di predisporre una soluzione. Nel volgere di poche ore, Frisoni venne in giunta con la proposta di istituire un girone a senso unico. I tempi stringevano, non avevamo nemmeno il tempo di fare una sperimentazione. Lo applicammo e basta, pronti a valutare correttivi in corsa". E venne il giorno: "Tutti i vigili erano in strada, le vie erano transennate, i giornali ci aiutarono a spiegare che l'obiettivo era agevolare il trasporto pubblico. Ci fu qualche problema, per esempio via Oriani si bloccò completamente e dovemmo chiuderla. Ma, per il resto, la soluzione venne subito apprezzata". Ma il girone, ormai, era nato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il girone? Nato quasi per caso". La rivelazione dell'ex sindaco Simone

QuiComo è in caricamento