Cronaca

Il comasco Passera si ritira da candidato sindaco di Milano e sostiene il centrodestra

Finisce in modo davvero inglorioso l'esperienza del comasco Corrado Passera come candidato sindaco di Milano del partito da lui fondato "Italia Unica". Dopo un inizio di campagna elettorale decisamente in salita, con i primi sondaggi sconfortanti...

passera

Finisce in modo davvero inglorioso l'esperienza del comasco Corrado Passera come candidato sindaco di Milano del partito da lui fondato "Italia Unica". Dopo un inizio di campagna elettorale decisamente in salita, con i primi sondaggi sconfortanti (tra 5 e 6%), il top manager ed ex ministro del Governo Monti ha deciso il ritiro della sua candidatura. Ma non solo, perché l'ex banchiere ha raggiunto un accordo con il candidato del centrodestra Stefano Parisi. Un'intesa che è stata formalizzata in una conferenza stampa con queste parole; "Darò il mio massimo impegno perché Parisi diventi sindaco. Ho accettato il suo invito a unire gli sforzi e rafforzare attraverso la sua lista civica la componente liberale della sua coalizione". Una nuova via, dunque, ma nel contempo un deciso dietrofront rispetto alle ambizioni originarie di fare di Italia Unica un soggetto politico completamente alternativo ai partiti e agli schieramenti tradizionali.

Per quanto riguarda Como, per la verità, da tempo Italia Unica è in dialogo stretto con il centrodestra e in particolare con "Fratelli d'Italia", avendo presenziato ed espresso sostegno aperto al partito lariano di Giorgia Meloni in più occasioni pubbliche. Probabile, dunque, che il partito di Passera converga anche a Como sulla probabile candidatura a sindaco di Mario Landriscina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comasco Passera si ritira da candidato sindaco di Milano e sostiene il centrodestra

QuiComo è in caricamento