Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

I Ris di Parma inchiodano il rapinatore del Mercatopoli

Inchiodato dagli esami del DNA effettuati dai Ris di Parma, è ora in carcere a Milano il presunto rapinatore che lo scorso 9 luglio 2013 ha cercato di portare a segno un colpo al Mercatopoli di Figino Serenza. L'uomo, armato di una scacciacani e...

Inchiodato dagli esami del DNA effettuati dai Ris di Parma, è ora in carcere a Milano il presunto rapinatore che lo scorso 9 luglio 2013 ha cercato di portare a segno un colpo al Mercatopoli di Figino Serenza. L'uomo, armato di una scacciacani e con il volto coperto da una calza e da un cappellino, aveva cercato di farsi consegnare il denaro delle casse ma il figlio del titolare del negozio aveva reagito con calci e pugni, colpendo al volto il rapinatore con una paletta per raccogliere la polvere con la scopa. Il malvivente era stato ferito al naso e aveva perso molto sangue. Proprio quel sangue, raccolto dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Cantù, è stato analizzato dai Ris di Parm. I risultati dell'analisi del DNA ha permesso di risalire al malvivente (con precedenti penali). Si tratta di un 27enne di Cermenate che si trova ora nel carcere di San Vittore accusato di avere cercato di rapinare il Mercatopoli di Figino Serenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Ris di Parma inchiodano il rapinatore del Mercatopoli

QuiComo è in caricamento