Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Dogana di Chiasso-Brogeda

Furto al bar della dogana di Brogeda: lasciano soldi per la bolletta, ma usano il piazzale come gabinetto

Scassinate slot machine e registratore di cassa

Repertorio (immagini da Brescia Today)

Episodio quanto meno sconcertante alla dogana di Chiasso-Brogeda: ladri rubano al bar della dogana, notano una bolletta da pagare sul bancone e lasciano 100 euro. Poi escono e fanno i loro bisogni nel piazzale.
Furto alquanto singolare, avvenuto nella notte tra giovedì 14 e venerdì 15 giugno 2018, anche se la notizia si è appresa solo nelle ultime ore come riporta LaRegione.
Ignoti hanno infatti svaligiato il bar Moschi che si trova dentro la dogana commerciale ed è quindi aperto solo a funzionari di dogana (italiani e svizzeri, camionisti e forze dell'ordine.
I ladri hanno scavalcato la recinzione del piazzale e forzato la porta sul retro con un piede di porco. Una volta all'interno del locale hanno distrutto le slot machine e aperto la cassa, accaparrandosi un bottino di circa mille euro, secondo le prime stime. 
Sul bancone, però, i ladri hanno notato una bolletta non pagata e hanno quindi deciso di lasciare una banconota da 100 euro (anche se l'ammontare della bolletta era di 176). 
Un "bel gesto", diciamo così, offuscato però dal comportamento successivo dei ladri che hanno utilizzato il piazzale all'esterno del bar come gabinetto, trovato sporco di escrementi dai titolari.
Sono stati proprio loro a trovare la brutta sorpresa. Sul posto sono intervenuti i poliziotti della Volante e la scientifica della Questura di Como.
Non è la prima volta, come riferisce LaRegione, che il bar Moschi viene preso di mira: nell'estate 2017 i ladri avevano scassinato slot machine e cassa, devastato il locale e anche quella volta avevano fatto i loro bisogni. Uno degli autori di quel colpo è stato identificato grazie alle impronte digitali e sarà processato nel marzo 2019.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto al bar della dogana di Brogeda: lasciano soldi per la bolletta, ma usano il piazzale come gabinetto

QuiComo è in caricamento