Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Furbetto delle targhe fermato a Ponte Chiasso: auto sequestrata

Utilizzava targhe contraffatte per poter circolare con una Smart in Italia. Nei guai è finito un cittadino italiano residente in Svizzera. La polizia di frontiera della Questura di Como lo ha fermato in via Bellinzona a Como (zona Ponte Chiasso)...

polizia-auto-volante

Utilizzava targhe contraffatte per poter circolare con una Smart in Italia. Nei guai è finito un cittadino italiano residente in Svizzera. La polizia di frontiera della Questura di Como lo ha fermato in via Bellinzona a Como (zona Ponte Chiasso) lo scorso sabato mattina. L'uomo - 54 anni - è stato fermato per un cosiddetto controllo di retrovalico. Agli agenti ha mostrato i documenti della macchina che a prima vista sembravano del tutto regolari. In realtà a uno sguardo più attento i poliziotti hanno notato che le targhe apposte davanti e dietro l'auto non apparivano del tutto regolari.

Sono scattati, così, i controlli incrociati con il centro di cooperazione di polizia doganale: dalla banca dati è emerso che l'uomo, così come consentito dalle leggi in vigore in Ticino, utilizzava lo stesso paio di targhe per due diverse automobili. Cosa consentita per ottenere una forte riduzione sul costo dell'assicurazione, a patto che le due auto vengano utilizzate alternativamente. L'uomo, invece, per utilizzare contemporaneamente aveva falsificato le targhe in uso sulla Smart. In questo modo i documenti esibiti in occasione di eventuali controlli delle forze dell'ordine sarebbero apparsi in regola. Peccato che abbia sottovalutato lo spirito di osservazione degli agenti della polizia di frontiera che hanno colto subito alcune strane particolarità delle targhe false. L'auto è stata sequestrata e l'uomo è stato denunciato per uso di atto falso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furbetto delle targhe fermato a Ponte Chiasso: auto sequestrata

QuiComo è in caricamento