Cronaca

Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

La funzione si è svolta oggi, 4 luglio, presso il campo sportivo di Gessate, la madre ha fatto leggere una lettera: "Vi abbraccio e vi dico che andrá tutto bene, nonostante il male che vi è stato inferto...sono stata fortunata ad essere la vostra mamma"

Foto Ansa (Milano today)

«Voglio trovare un senso a questa storia, anche se questa storia, un senso non ce l'ha....», questo è uno dei versi della canzone di Vasco Rossi, 'Un senso', scelta dalla madre di Elena e Diego, i due gemelli di 12 anni, uccisi dal loro stesso padre, Mario Bressi, per accompagnarli nell'ultimo viaggio.

Il funerale si è svolto oggi, 4 luglio, presso il campo sportivo di Gessate. Un luogo scelto per poter accogliere tutti, in questo straziante abbraccio: i compagni di classe e di scuola, gli amici, e tutte le persone che hanno mostrato grande dolore e solidarietà. Circa mille i partecipanti. E così, le due bare bianche, di Elena e Diego, hanno attraversato il campo sportivo accompagnati dalle note di Vasco Rossi.

Le sedie erano distanziate come doveroso in questo periodo, e anche i posti in piedi, segnati, per mantenere il giusto distanziamento.

Ma in questo caso, le distanze fisiche erano colmate dall'amore e dalla solidarietà, e la vicinanza si è sentita molto di più.

La madre dei bimbi, Daniela, ha fatto leggere una lunga lettera, parole di chi vuole, nonostante il dolore, che i suoi figli siano ricordati con il sorriso, perchè hanno vissuto felici "...chiedo a tutti di ricordarvi sorridendo non nelle lacrime, avrebbero preferito così“. E poi i compagni di scuola, che hanno messo sulla bara di Diego una maglietta da calcio, azzurra. 

Una delle insegnanti ha ricordato Elena, per la sua bontà e il suo essere "...sempre sorridente, con il cuore grande: l'alunna di cui ti puoi fidare", e Diego che aveva sempre la mano alzata. "Non ci sarà giorno, continua la maestra, in cui entrando in classe non penserò a voi“.

Cala quindi il sipario su questa vicenda drammatica, dove un padre, Mario, ha tolto la vita ai suoi figli, forse perchè incapace di affrontare la separazione dalla moglie Daniela. Si è poi tolto la vita, lasciando tutti irrisolti. 

“Ciao nanetti, ha scritto la madre nella sua lettera letta durante la funzione, non riesco ancora a realizzare che non potrò più vedervi, abbracciarvi, sentire la vostra voce che chiama 'mamma. Vi abbraccio e vi dico che andrá tutto bene, nonostante il male che vi è stato inferto...sono stata fortunata ad essere la vostra mamma". 

E con l'affetto di tutti, le due bare bianche sono passate, in mezzo alla gente. 

Nessun moto di odio o di vendetta nel campo di Gessate. Una grande civiltà e un abbraccio di migliaia di persone a questa mamma. Ed ora cali il silenzio, che adesso necessita questo dramma umano, che davvero un senso non ce l'ha.

Elena e Diego funerali a Gessate-2-2


 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gemelli uccisi, al funerale la lettera della madre e 'Un senso' di Vasco Rossi per l'ultimo straziante saluto

QuiComo è in caricamento