rotate-mobile
Giovedì, 21 Settembre 2023
Cronaca

Morto in Moldavia Franco Bernardo, comasco di 62 anni: è stato strangolato

Durante una telefonata chiesti ai parenti 100mila euro per far tornare la salma in Italia

Franco Bernardo, un comasco 62enne originario di Tavernola era in Moldavia con la sua nuova compagna. Si era innamorato di lei, una 55enne moldava, sul luogo di lavoro, un hotel, e dopo aver lasciato la moglie con cui viveva a Como era andato a convivere in Valle Intelvi. Verso la fine di maggio decidono di fare un viaggio in Moldavia, probabilmente a trovare la famiglia di lei. Circa due settimane fa arriva una telefonata agghiacciante alla ex moglie in Italia dove le veniva riferito che Franco, a causa di un generico malore, "forse per aver bevuto troppo" era morto. La donna moldava chiedeva anche 100mila euro per far tornare la salma in Italia. Troppe cose non tornavano in questa morte improvvisa e misteriosa e così i parenti italiani si sono rivolti a un legale, l'avvocato Antonio Lamarucciola che ha contattato il Consolato: da qui sono cominciate le indagini. 

La morte del 62enne comasco risalirebbe alla notte del 31 maggio 2023. È stato acconsentito il rimpatrio della salma e gli investigatori hanno cominciato a mettere insieme i pezzi. Da subito sono state evidenziate alcune lesioni e quando la salma è rientrata a Como è stata disposta immediatamente l'autopsia che ha rivelato che l'uomo è morto per strangolamento. Le indagini in corso dovranno chiarire ancora molti aspetti della vicenda. Intanto ieri 19 giugno si sono tenuti i funerali di Franco Bernardo a Tavernola, suo paese di origine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto in Moldavia Franco Bernardo, comasco di 62 anni: è stato strangolato

QuiComo è in caricamento