Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Forse colpa di una semplice distrazione l'incidente di Lierna in cui è morto il piccolo Alberto Miccichè

Non sarebbe stata colpa né di un malore né di un guasto alla vettura l'incidente di sabato scorso in cui hanno perso la vita Alberto Micciché, 10 anni residente ad Asso, e Antonio Nicotera, 39 anni di Valbrona. Le due vittime erano

Non sarebbe stata colpa né di un malore né di un guasto alla vettura l'incidente di sabato scorso in cui hanno perso la vita Alberto Micciché, 10 anni residente ad Asso, e Antonio Nicotera, 39 anni di Valbrona. Le due vittime erano rispettivamente nipotino e amico del conducente alla guida del furgone che è andato a sbattere contro il guardrail sulla superstrada 36 a Lierna. Il conducente, Angelo Ferrara, è stato trasportato al reparto rianimazione dell'ospedale Manzoni di Lecco, ma non è giudicato in pericolo di vita. Per lui ferite ritenute guaribili in 20 giorni. Sarebbe stato lui stesso a chiarire la dinamica dell'incidente. Il commissario capo e comandante della Polstrada di Lecco, Mariella Russo, secondo quanto riportato dal sito del giornale Il Giorno, avrebbe spiegato che "da quanto ci risulta è stata colpa di una semplice distrazione alla guida. Forse anche un colpo di sonno, comunque un errore umano". Il pm Paolo Del Grosso ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di reato di delitto colposo. Secondo i rilevamenti delle forze dell'ordine non c'erano segni di frenata. Il furgone (un Fiat Daily) sarebbe andato semplicemente a sbattere conto la cuspide del guardrail che separa la strada da un'area di ssta. Il guardrail avrebbe letteralemente tagliato in due il muso del furgone. La velocità pare non fosse molto elevata, comunque al di sotto dei 100 chilometri all'ora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forse colpa di una semplice distrazione l'incidente di Lierna in cui è morto il piccolo Alberto Miccichè

QuiComo è in caricamento