Cronaca

Forconi a Como, basta proteste in piazza

Forconi, basta con le proteste in piazza. Il "Coordinamento 9 dicembre" di Como ha altri progetti per il futuro. "Scendere ancora in piazza per noi non avrebbe più alcun senso, ora vogliamo andare nei Comuni e parlare con i sindaci – ha spiegato...

protesta-forconi-via-paoli

Forconi, basta con le proteste in piazza. Il "Coordinamento 9 dicembre" di Como ha altri progetti per il futuro. "Scendere ancora in piazza per noi non avrebbe più alcun senso, ora vogliamo andare nei Comuni e parlare con i sindaci - ha spiegato Paolo Zeni, portavoce del gruppo comasco -. Settimana prossima ci sarà un incontro a Vedano, in provincia di Varese, con Umberto Gobbi, il presidente del Coordinamento nazionale 9 dicembre. Avremmo voluto che l'incontro si tenesse a Como ma non abbiamo trovato una sede idonea".

L'incontro con il presidente del Coordinamento nazionale 9 dicembre dovrebbe servire a fare chiarezza su quello che sarà il destino di questo giovane, e ancora molto incerto, movimento. Infatti, è passato ormai un mese da quando il cosiddetto movimento dei "Forconi" (che ha dato impulso ad altri movimenti e organizzazioni di proteste) è sceso in piazza anche a Como per manifestare contro le tasse e il governo Letta.

Sembrano esserci anime discordanti all'interno del Coordinamento 9 dicembre comasco tanto che ieri è stato allestito da alcuni di loro un gazebo in piazza Cavour, sembra senza aver avuto alcun permesso.

Le proteste a Como

A Como, come nel resto d'Italia, tutto è iniziato il 9 dicembre scorso. Il primo presidio nel capoluogo lariano è stato organizzato in via Paoli e ha visto l'adesione di una trentina di persone tra le quali molti studenti e alcuni disoccupati. Il presidio ha causato inevitabili disagi al traffico in quello che è considerato uno degli snodi viabilistici cruciali per la città. Non tutti gli automobilisti sono sembrati, però, contrari alla protesta, alcuni di loro hanno manifestato la loro solidarietà ai manifestanti.

La protesta è continuata anche nei giorni seguenti: a Como davanti al palazzo di Equitalia, all'Agenzia delle Entrate, al palazzo della Regione, al Municipio, e davanti al Tribunale. La protesta, durata sostanzialmente poco più di una settimana, sarebbe dovuta sfociare in una raccolta firme con un gazebo allestito in piazza Cavour ma all'ultimo momento il coordinamento ha cambiato idea ritenendola un'inutile iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forconi a Como, basta proteste in piazza

QuiComo è in caricamento