Due quintali di metanfetamine: maxi sequestro della Guardia di Finanza di Como a Milano

Un maxi sequestro, tra i più ingenti degli ultimi anni: 215 chili di anfetamine in polvere, un chilo di marijuana, 500 grammi di cocaina e 225 chili di sostanze da taglio (più 5.250 euro in contanti). E' il risultato dell'operazione che la Guardia...

droga-22ott16

Un maxi sequestro, tra i più ingenti degli ultimi anni: 215 chili di anfetamine in polvere, un chilo di marijuana, 500 grammi di cocaina e 225 chili di sostanze da taglio (più 5.250 euro in contanti). E' il risultato dell'operazione che la Guardia di Finanza di Como ha effettuato a Milano. Le indagini sono iniziate con il pedinamento di due cittadini albanesi sospettati di essere dediti al traffico di sostanze stupefacenti, entrambi tra l’altro destinatari di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna.

I due erano soliti frequentare il quartiere milanese di via Ripamonti dove il 4 ottobre 2016 sono stati arrestati dalle fiamme gialle. Nel corso della perquisizione nell’appartamento di uno dei due sono stati

rinvenuti e sequestrati 1 chilo di marijuana, 500 grammi di cocaina, 5.250 euro in contanti, denaro frutto dell'attività di spaccio, nonché diverso materiale, tra cui bilancini di precisione, utilizzato per il confezionamento e la raffinazione della droga. E’ stata dunque smantellata una vera e propria base logistica.

Nel corso della perquisizione è stato poi rinvenuto un mazzo di chiavi di cui una a doppia mappatura, tipica delle serrature di sicurezza di box e garage. Proprio il ritrovamento di questa chiave ha fatto nascere il sospetto negli uomini della Guardia di Finanza di Como che lo stupefacente sequestrato fosse solo la parte di un quantitativo più rilevante.

L’intuito e la tenacia investigativa dei militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Como, grazie anche all’esemplare contributo fornito da numerosi cittadini milanesi, residenti nel medesimo quartiere dove era domiciliato l'albanese, ha permesso di richiedere al sostituto procuratore di Milano, Maura Ripamonti, un apposito decreto di perquisizione e sequestro che ha consentito, il 13 ottobre 2016, di individuare il box dove lo stesso albanese. aveva nascosto oltre 215 chili di polvere che, da una prima analisi, è risultata positiva alla presenza di “Met500”, ossia metanfetamina in polvere, una delle più diffuse droghe “da sballo” usate in discoteca e oltre 225 chili di paracetamolo, sostanza frequentemente utilizzata per il taglio sia di cocaina che di eroina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo dpcm firmato: il calendario delle regole dal 18 gennaio al 5 marzo

  • Nuove restrizioni dal 16 gennaio al 5 marzo, ora si decide se la Lombardia parte arancione o rossa

  • Como, Alberto apre il suo bar in centro: arriva il controllo della polizia locale

  • Con la Lombardia in zona rossa addio scuola in presenza

  • Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

  • Chiara Ferragni, nuovo post nostalgico sul lago di Como: "Spero di comprare lì una casa vacanze"

Torna su
QuiComo è in caricamento