Cronaca

Dongo: scoperta dalla polizia una sala scommesse abusiva

Coinvolto anche un allibratore maltese

Immagine di repertorio

Non solo sono entrati nel centro scommesse, ma gli agenti in borghese hanno anche effettuato alcune puntate – tra l’altro senza mai vincere - per poter accertare e dimostrare quanto accadeva in alcuni locali di Dongo.
Il titolare operava senza licenza, “appoggiando” le giocate su un operatore maltese, in ogni caso non autorizzato a raccogliere scommesse nel nostro paese.

Il proprietario dell’attività abusiva di Dongo è stato denunciato all’autorità giudiziaria e il centro scommesse è stato ovviamente chiuso su ordine del questore di Como.
In più l’allibratore maltese, dopo gli accertamenti dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, dovrà versare le tasse evase rispetto ai guadagni illecitamente incassati tramite “la sede” di Dongo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dongo: scoperta dalla polizia una sala scommesse abusiva

QuiComo è in caricamento