menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Disabile rapinato vicino allo stadio: il fratello insegue i malviventi e li fa arrestare

Disabile rapinato vicino allo stadio: il fratello insegue i malviventi e li fa arrestare

Disabile rapinato vicino allo stadio: il fratello insegue i malviventi e li fa arrestare

Un ragazzo affetto da una forma di disabilità psichica è stato rapinato da tre malviventi (due di nazionalità marocchina) in zona stadio a Como poco prima delle 2 della notte appena passata (26 agosto 2015). Ad assistere alla scena (di seguito...

Un ragazzo affetto da una forma di disabilità psichica è stato rapinato da tre malviventi (due di nazionalità marocchina) in zona stadio a Como poco prima delle 2 della notte appena passata (26 agosto 2015). Ad assistere alla scena (di seguito descritta come da ricostruzione degli agenti di polizia poi intervenuti) c'era il fratello più grande (28 anni). I due avevano trascorso la serata in un locale vicino. A una certa ora il più piccolo si è allontanato per avvicinarsi al parcheggio dove di lì a poco la madre sarebbe venuto a prenderlo per riportarlo a casa. il fratello maggiore non lo ha perso di vista un secondo e ha così potuto vedere tre individui poco meno che trentenni che hanno accerchiato il ragazzo per poi strappargli di dosso il cappello e il borsello. La giovane vittima per paura si è accovacciato a terra. Nel frattempo il fratello è corso per aiutarlo. uno dei tre aggressori si è dileguato in bicicletta, mentre un altro gli ha sbarrato la strada e ha cercato di rabbonirlo assicurandogli che non era successo nulla. Ma era solo uno stratagemma per consentire al terzo rapinatore di allontanarsi con il borsello e il cappello rubati. E' a quel punto che il fratello maggiore è scattato all'inseguimento del ragazzo marocchino che fuggiva con il maltolto. Lo ha raggiunto e lo ha bloccato. Ne è nata una colluttazione al termine della quale proprio il marocchino che scappava con la refurtiva ha chiamato le forze dell'ordine.

Gli agenti di polizia delle volanti intervenute immediatamente hanno ricostruito la vicenda e dopo avere accompagnato tutti in questura hanno denunciato i due marocchini rimasti in zona al loro arrivo. Ora si indaga per rintracciare anche il complice fuggito in bicicletta.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

social

Lago di Como, cinque trattorie all'aperto con vista mozzafiato

social

I 10 migliori rifugi sul Lago di Como

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento